Comunità Maria Regina Della Famiglia - Gallarate
Parrocchia Santuario Madonna in Campagna, Viale Milano 38 . Piazzale don Luigi Cassani, GALLARATE, VA
Parrocchia Santi Nazaro e Celso – Arnate, Piazza L.Zaro 2 – Via San Nazaro 4, GALLARATE, VA

Avvisi - 28 marzo 2021

Domenica delle palme nella passione del Signore E’ la domenica che inaugura a tutti gli effetti la settimana autentica. E’ il portale d’ingresso nella settimana santa, dove accogliamo con fede l’entrata di Gesù nella nostra Comunità perché compia per noi i suoi gesti di salvezza. E come allora a Gerusalemme l’accoglienza fu festosa con rami […]

Domenica delle palme nella passione del Signore

E’ la domenica che inaugura a tutti gli effetti la settimana autentica. E’ il portale d’ingresso nella settimana santa, dove accogliamo con fede l’entrata di Gesù nella nostra Comunità perché compia per noi i suoi gesti di salvezza.

E come allora a Gerusalemme l’accoglienza fu festosa con rami d’ulivo, così facciamo noi oggi; tale è il senso della benedizione dell’ulivo, la processione che non ci è permessa e il portare a casa l’ulivo! L’ulivo agitato in festa vuol dire: Benedetto sei Tu, o Signore, che vieni nella nostra Chiesa: anch’io vengo in questi giorni a rivivere con te la tua morte e risurrezione! Portandolo a casa od offrendolo a qualche famiglia amica, è per invitarla alle Sante Celebrazioni di questa settimana. Una messa particolare accompagna oggi il rito di benedizione degli ulivi. Gesù è il “Re giusto e vittorioso, umile cavalca un asino, un puledro figlio d’asina”; un Messia che salva dalla croce, un Dio che mostra amore e condivisione, non potenza; un Salvatore che paga per noi! “Sul momento i suoi discepoli non compresero...”: allora come oggi la fede di pochi e l’indifferenza di molti accompagna questo evento di grazia.

Nella splendida liturgia della Parola che l’accompagna, possiamo rintracciare alcune chiavi di lettura per introdurci al Mistero della Pasqua e, nello stesso tempo, gli atteggiamenti che consentono a questo mistero di entrare nella nostra vita per rinnovarla e salvarla. Il breve testo di Zaccaria è tratto da una serie di oracoli profetici, nei quali si preannuncia per la città di Gerusalemme un’era di salvezza e di pace, i cui orizzonti abbracceranno il mondo intero. A compiere questa promessa sarà un Re giusto, vittorioso, umile; che Dio stesso invierà al suo popolo.

Giovanni, nel narrare l’ingresso di Gesù a Gerusalemme, ne dà anche una precisa interpretazione, cogliendo in questo evento il compimento di quella profezia messianica. Di questo, Gesù è per primo consapevole: davvero è giunto il tempo in cui tutte le promesse di Dio si realizzano; lui è  il Re che viene “nel nome del Signore”. Ma le modalità con cui porterà a compimento questa missione sconvolgeranno ogni possibile previsione.

L’incomprensione da parte dei discepoli è già una anticipazione di questa assoluta novità. Il bellissimo testo di Paolo, suggerisce degli atteggiamenti più adeguati che la Chiesa e ogni cristiano sono chiamati ad assumere per celebrare questo compimento delle promesse di Dio, cioè la Pasqua di Gesù.

Quello della contemplazione del grande disegno di Dio, che trova in Gesù la sua piena manifestazione. E’ ciò che la solenne Veglia Pasquale ci inviterà a fare attraverso la proclamazione delle pagine più belle della Storia della Salvezza.
Quello dello stupore, per la rivelazione di un Dio che manifesta tutta la sua regalità, la sua potenza, nell’amore crocifisso del Figlio.
Quello dell’affidamento: di chi si lascia amare, convertire, perdonare e salvare.

Oggi, come allora, Gesù viene a fare il suo ingresso nella “sua” città: degli uomini, della Chiesa, delle nostre famiglie, dei nostri cuori. Non è sufficiente invocare questa venuta. E’ necessario predisporci a lasciarci sorprendere da un volto – quello del Crocifisso – che ha la pretesa di sconvolgere la nostra idea di Dio” e la nostra “idea di uomo”.

 

Potremmo allora iniziare questa settimana autentica lasciandoci scomodare da questi due interrogativi:

  • Di quale salvezza hanno oggi bisogno la vita della Chiesa e la vita delle nostra città?
  • Quali atteggiamenti possono meglio predispormi a celebrare la Pasqua di Gesù?

 

“Fratelli e sorelle, seguiamo il cammino di Cristo che conduce a salvezza”.
Seguire Gesù per risorgere a vita di grazia, anzi, come lui, a vita di gloria.
E Domenica sarà Pasqua di Risurrezione!

Il vostro parroco, don Mauro

Foglio Avvisi PDF

 

Settimana Santa PDF

 

Orari Confessioni Settimana Santa PDF

Copyright © Comunità Maria Regina Della Famiglia
Proudly designed by Corxiii
Tel - 0331.792630
donmaurotaverna@gmail.com
homemenu-circle linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram