Avvisi e calendario di domenica 9 novembre 2014

CristoReNOSTRO SIGNORE GESU’ RE DELL’UNIVERSO

Ecco che, domenica dopo domenica, siamo arrivati a quella che è l’ultima domenica dell’Anno Liturgico. A conclusione di questo tempo, immagine della nostra vita terrena, celebriamo oggi la Solennità del nostro Signore Gesù Cristo, Re dell’Universo; festa che ci ricorda che siamo in cammino per incontrarci e restare definitivamente con Colui che si è fatto nostra via, nostro pastore e guida, nostro re e redentore; con colui che si è fatto uomo senza cessare di essere Dio, che è ritornato al Padre senza staccarsi da noi, che si è fatto il servo di tutti senza rinunciare ad essere il Signore.

Il significato di questa festa è quello di farci pensare che la Signoria di Cristo è su tutto il mondo e la sua missione e il suo sacrificio sono per tutti gli uomini, a qualsiasi razza, popolo o religione appartengano.

E’esattamente, su questo dato, che si fonda la fratellanza universale, e noi che ne siamo consapevoli dobbiamo darci da fare perché essa diventi realtà.

Celebrare la Festa di Cristo Re dell’Universo è rivolgere lo sguardo al futuro pieno di speranza: nonostante tutte le difficoltà e il male che sembra regnare ancora nel mondo, noi affermiamo con fierezza che Cristo è già fin d’ora Re e che la sua sovranità su tutto l’universo apparirà con chiarezza alla fine dei tempi.

Questa quindi, è la conclusione dell’anno liturgico, ma è anche quella che noi crediamo essere  la conclusione della storia del mondo, per questo il nostro cuore pieno di speranza, perché sappiamo con certezza che sarà Cristo a regnare sempre su di noi e su tutti gli uomini dell’universo intero.

Da parte nostra, è richiesta una vera conversione: è necessario che ci lasciamo  trovare, guarire e guidare dal nostro Re-Pastore per meritare di essere messi, in quel giorno, alla sua destra dopo essere stati qui sulla terra, sue pecore riconoscibili come tali dagli “ altri” i quali, dopo averci individuato e averci fatto del bene, possono, per questo essere accolti nel Regno dei cieli da Cristo, Re dell’Universo.

Viviamo la gioia di questo giorno con sentimento di gratitudine per tutti i doni di grazia che abbiamo ricevuto e apprestiamoci a ricominciare, come il Signore ci dona,  un nuovo Anno Liturgico che riparte con domenica prossima, prima Domenica di Avvento.

Ci dedicheremo in modo speciale alla preghiera liturgica che vivremo con rinnovato impegno.

don Mauro

Avvisi e Calendario

20141109AvvisiECalendario