Avvisi e calendario di domenica 4 settembre 2016

camminareI DOPO IL MARTIRIO DI S. GIOVANNI IL PRECURSORE

Carissimi parrocchiani,

all’inizio di ogni anno pastorale c’è il fervore delle iniziative che la Comunità Pastorale con i suoi gruppi e con il calendario alla mano si propone. Solo il Signore sa bene cosa ci attenderà: noi mettiamo tutto nelle Sue mani e affidiamo da subito il nostro tempo, le nostre energie, le diverse iniziative … il nostro rinnovato impegno. A proposito, ho trovato in questi tempi in chiesa una buona persona che nella sua semplicità mi ha detto: ”Sa, don Mauro, mi sono mancate le sue comunicazioni: sapere le cose, gli avvenimenti della nostra comunità pastorale, mi aiutano in qualche modo a condividere nella preghiera”. Innanzitutto ci sono due arrivi significativi: don Marco Milani, prete ordinato nel 1968 e nativo di Arnate, viene a risiedere presso la sorella mettendosi con rinnovato spirito di servizio a disposizione della nostra Comunità Pastorale. Col primo di settembre sarà destinato con incarichi pastorali tra noi e sarà una gradita e preziosa presenza per la comunità dei Ss. Nazaro e Celso. Accogliamolo con tanta gioia, la gioia con la quale si accoglie un “dono”! A Madonna in Campagna si ricompone la Comunità Salesiana di quattro suore. È arrivata suor Tina Berganzoli proveniente da Pavia, originaria di Cardano al Campo, che è stata impegnata per più di 20 anni presso la comunità di Busto Arsizio. Accogliamola con amore e stima e riproponiamoci di camminare collaborando con loro per il bene della nostra Comunità. Adesso tutto ritorna alla normalità della vita, ma mi auguro con rinnovato impegno e disponibilità.

Per i ragazzi ricomincia un nuovo anno scolastico, di impegno nello studio e di preparazione al proprio cammino futuro, ma ricomincia anche un nuovo anno di vita oratoriana per crescere come Gesù non soltanto in età e in sapienza, ma anche in grazia. Per i giovani spero che i momenti così intensi e vivi, che hanno commosso il mondo intero della GMG in Polonia con il Santo Padre, possano essere stati una ricarica eccezionale di entusiasmo che li spinga a vivere la missionari età e la testimonianza di cui hanno ricevuto il mandato. Per tutto il mondo degli adulti spero che cresca la consapevolezza del bisogno di un impegno sempre più grande e generoso in tutti gli ambiti della vita, ma soprattutto nell’ambito della Comunità pastorale. Quindi con grande trepidazione iniziamo l’anno sociale 2016-2017. Come sarà? Quali grazie ci ha preparato il Signore? Quali eventi lo caratterizzeranno? Quali proposte lo Spirito susciterà in noi? Quali…quali? La serie di interrogativi è interminabile quanto il cuore umano può contenere. Il bandolo della matassa è però il seguente: bisogna avere il coraggio di “ricominciare da Dio” né dagli ultimi, né da noi stessi. “Se il Signore non costruisce la città, invano camminiamo insieme!” Lo sento come impegno prioritario, linea pastorale di primaria importanza. Allora bisogna togliere alcuni idoli che contrastano la presenza del Signore e tentano di rovinare il nostro cammino di “uomini di buona volontà!” Innanzitutto la pigrizia davanti alle situazioni nuove o antiche dove noi dobbiamo prendere decisioni e assumerci responsabilità che mettono in gioco la nostra quotidianità. E poi l’individualismo. Lavorare di squadra. Ripartire da una comunità aperta a Dio, al suo dono, al suo perdono, alla sua misericordia, per guardare con sguardo rinnovato ai bisogni dei fratelli. In una parola: noi vogliamo essere Chiesa! Il Signore fecondi i nostri propositi e la nostra volontà di adeguarci fedelmente a Lui.

Un augurio riconoscente e benedicente.

don Mauro

Avvisi e Calendario

20160904AvvisiECalendario