Avvisi e calendario di Domenica 14 maggio 2017

V DI PASQUA

Carissimi parrocchiani,

domenica scorsa, oggi e domenica prossima la nostra Comunità Pastorale si trasforma in un “grande cenacolo”: 90 ragazzi/e in tre turni riceveranno per la prima volta Gesù attraverso il Sacramento della Comunione.

È una fase del cammino di fede che questi ragazzi/e hanno realizzato innanzitutto con i loro genitori, a conferma di un cammino di fede fatto immancabilmente di tappe; cammino che continua, si intensifica, non si esaurisce. Che ne sarà di loro tra qualche anno?

L’avvenire è nelle mani di Dio, ma Egli è rispettoso della nostra libertà, ognuno gioca questa libertà secondo la sua responsabilità: non siamo trattati da burattini.

Certo è che Essi vivono un’età davvero delicata e sono fragilissimi, molto incostanti, talora annoiati, spesso demotivati, anche se ci sono tante belle eccezioni al riguardo.

Genitori, scuola, oratorio il tridente che ancora unito, riesce ad avere qualche influsso su di loro.

Educhiamo, educhiamo con costanza, educhiamo con passione, educhiamo con amore: il frutto non tarderà.

Le prime Comunioni sono un momento particolarmente importante e festoso non solo per le Famiglie dei bambini che ricevono Gesù, ma per ognuno di noi e per tutta la Comunità.

Sono l’occasione per pensare ancora una volta al grande dono dell’Eucaristia e al suo contenuto che è: Gesù in persona.

Questo è per noi un grande momento di gioia, ma anche di responsabilità. I nostri bambini, ragazzi e giovani, infatti, apprendono da noi (Comunità) la verità, ma ancor più l’amore a Gesù presente nel Santissimo Sacramento dell’altare. Lo apprendono dal nostro modo di stare in Chiesa, lo apprendono dal nostro modo di vivere e di celebrare l’ Eucaristia.

Voglio dire che la “tradizione” della fede non è affidata solo al compito prezioso e, soprattutto oggi non facile dei Catechisti, ma di tutta la Comunità dei credenti.

La celebrazione di Prima Comunione deve diventare per tutti noi occasione di riflessione sulla nostra fede e sul nostro rapporto con l’Eucaristia.

Desidero in questa occasione rivolgere un pubblico ringraziamento alle nostre suore e a tutte le nostre catechiste che con tanta generosità e passione si dedicano alla crescita cristiana dei nostri ragazzi.

Che bello! E’ il mio desiderio, che tutto il bene che si è messo in circolo non vada perduto, ma con l’impegno e la costanza dei Genitori nell’accompagnare il cammino di questi bambini possa crescere e portare frutti abbondanti. Mi aspetto che, come primo frutto, ci sia la partecipazione fedele alla S. Messa ogni domenica.

Auguro a tutti i comunicandi di sperimentare che Gesù entra nel loro cuore, fa visita proprio a ciascuno di loro; è il dono d’amore che vale più di tutto il resto. E auspico che da quell’incontro nasca una nuova fase della vita: rimanere fedeli a questo incontro,a questa Comunione.

Spero che per tutti voi la prima Comunione che avete ricevuto – o che riceverete – sia l’inizio di un’amicizia con Gesù per tutta la vita.

don Mauro

Avvisi e Calendario

20170514AvvisiECalendario