SPIRITO SANTO VIENI !

Oggi, per le mani dell’emerito di Lodi, Sua Ecc. Monsignor Giuseppe Merisi, celebreremo il Sacramento della Confermazione nella nostra Comunità pastorale. Una settantina di preadolescenti rivivranno il giorno della Pentecoste insieme ai loro padrini e madrine unitamente ai loro cari genitori. Effusione dello Spirito Santo rinnovata! Riceveranno lo Spirito Santo coi suoi doni per essere discepoli-testimoni.

Discepoli: ricevono infatti un messaggio che deve essere ancora sviluppato con una catechesi organica, che continua anche dopo la Cresima.

Testimoni: praticano ciò che credono, vivono secondo il Vangelo la preghiera, la fraternità e la solidarietà la giustizia e l’impegno a migliorare il mondo in cui Dio li ha chiamati a vivere.

Tutto questo non è certo facile da praticare! Ma lo Spirito Santo dona costanza nella quotidianità, fortezza nelle prove, gioia nel donare, speranza nella vittoria finale. “Il proprio futuro: chi lo può conoscere? Viene il momento in cui ogni adolescente si domanda: cosa farò da grande?”

Può darsi che il cuore di qualche adulto sia vuoto o marcio, ma il cuore dei ragazzi è sempre pieno di fuoco: lo Spirito Santo, che è un soffio di vita, saprà utilizzare e rinfocolare i carboni ardenti, perché diventino fiamma di vita.

Gesù a 12 anni ha raggiunto la consapevolezza della sua chiamata e della sua missione. Auspico che anche i nostri dodicenni trovino in questa “presenza stabile di Dio nella loro vita”(e chi è lo Spirito Santo se non questo?) il senso genuino di ciò che sono e di ciò che faranno. Da questa presenza riceveranno slancio e audacia per la loro vita.

Ma anche noi adulti trarremo un senso di fiducioso ottimismo sulle future sorti della nostra società.

Sto pensando al dopo-cresima di questi ragazzi/e… E mi permetto di suggerire loro un metodo molto sicuro per sapere come saranno, è quello di guardare un po’ dentro se stessi e un po’ alle cose che vogliono: prima o poi andranno in quella direzione. La cosa migliore è guardare a qualcuno più grande al quale si vorrebbe assomigliare.

Penso e prego per Voi, chiedo all’intera Comunità di accompagnarvi e sostenervi nella preghiera perché possiate essere protagonisti della vostra stessa vita, lanciata dalla Confermazione sulla strada del vostro diventare grandi. Ma grandi davvero: uomini e donne che sanno pensare, amare, lottare e gioire come Gesù.

Prego per Voi, carissimi e carissime, perché, dalla Cresima in avanti, possiate sempre andare lieti e orgogliosi di far capire a chi vi sta vicino che avete un tesoro, che siete ricchi di una forza che nessuno vi toglierà. Gesù cammina con voi, e state pur certi, non smetterà di stupirvi.

Che lo Spirito Santo, scriva in modo indelebile nei vostri cuori gli stessi sentimenti di Gesù. Possiate così diventare, ogni giorno di più, un “Vangelo vivente”, che gli altri potranno leggere con gioia, affascinati dalla bontà dei vostri esempi e conquistati dalla forza del vostro amore.

Conto su di Voi per fare più nuova, più giovane e più bella la Chiesa, cioè il popolo di Dio e per fare più giusto il mondo intero.

don Mauro

20181014_Avvisi

Altri articoli...